Road to Gdansk #2, Cluj-Lazio

200esima presenza in Europa per la Lazio che arriva in Romania per invertire il trend e trovare una vittoria contro una squadra di 4 lettere che ormai manca da due partite. A meno di voler abbreviare la precedente in Samp.

Inzaghi lascia a casa Immobile, Luis Alberto e Radu mentre tra i padroni di casa registriamo l’assenza del Conte Dracula: “Non riuscirei a svenare Lotito nemmeno io!”

Parte bene la Lazio che trova il vantaggio, con Bastos, grazie a un ispiratissimo Jony che dimostra di avere un gran piede sinistro in attesa che arrivi il transfer anche per il resto del corpo.

Prima dell’intervallo i padroni di casa trovano il pari grazie a un rigore procurato da Djokovic che aveva tutta l’aria di essere un doppio fallo.

Nella ripresa Petrescu inserisce Omrani mentre Inzaghi si affida a Cataldi. Indovinate come andrà a finire.

È proprio Omrani a siglare il 2-1 su una disattenzione della retroguardia laziale che regala i tre punti al Cluj e la denominazione di Parnassius Strakosha alla farfalla raccolta dal portiere laziale.

La Lazio ora deve reagire in fretta se vuole rimanere in corsa per i suoi obiettivi: tra dicembre e gennaio ci sono la Supercoppa con la Juve e gli ottavi di Coppa Italia.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.