Claudio Marchisio

Svolge il lavoro oscuro sulla mediana, risultando spesso il miglior giocatore forse in campo, forse no. Tatticamente eclettico, ha la capacità di poter giocare in tutti i ruoli del centrocampo dove manca un vero e proprio titolare. Partecipa da comprimario al fallimento dei mondiali 2010, ma con l’espulsione rimediata contro l’Uruguay diventa protagonista assoluto nel fallimento 2014.

(immagine: http://www.claudiomarchisio.cz/)

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.