Road to ̶I̶s̶t̶a̶n̶b̶u̶l̶ Lisbon #29, Juventus-Lione

La Juventus ricomincia a giocare in Champions League (quella che i tifosi bianconeri chiamano “La Seconda Ondata”) ma per accedere alla final eight c’è bisogno di ribaltare la sconfitta subita contro il Lione nella partita di andata che a sensazione si è giocata 95 anni fa.

La partita però è subito in salita per la squadra di Sarri: Bentancur sembra intervenire sul pallone in area ma l’arbitro Zwayer fischia il fallo fra lo stupore di tutti, tranne che di Garcia inquadrato mentre accarezza un santino con la faccia di Rocchi.
Depay è freddo dal dischetto e batte Szczesny per poi esultare tappandosi le orecchie, gesto fatto per ricordare cosa fece quando i giocatori del Getafe provarono a dargli dei consigli su come tirare i rigori.

La Juventus prova a reagire ma spreca un paio di buone occasioni: ora le servono tre gol tanto quanto all’arbitro servono due occhiali perché il direttore di gara assegna un altro penalty discutibile.
Ronaldo segna e subito dopo il gol prende la palla e la porta sul dischetto, visto l’andazzo.

Nella ripresa i bianconeri sembrano un’altra squadra (l’Ascoli, per la precisione) e cercano con insistenza la rete della speranza. Ci pensa ancora Cristiano Ronaldo con un gran sinistro a trovare il 2-1, dopo cui chiede a Sarri se può togliere gli altri 10 dal campo perché lo intralciano.

Il tecnico prova il tutto per tutto e inserisce anche l’acciaccato Dybala che però si infortuna provando a calciare in porta. Ecco perché lo fa solo Ronaldo.

La Juventus cerca l’assalto finale ma non riesce a trovare il gol del 3-1: passa il Lione.
La cosa positiva è che se la dirigenza bianconera vorrà comprare di nuovo i giocatori che l’hanno eliminata dalla Champions League, basterà confermare la rosa attuale.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.