Road to Seville #4, Lazio-Olympique Marsiglia e Napoli-Legia Varsavia

LAZIO-OLYMPIQUE MARSIGLIA

La Lazio torna all’Olimpico dopo le polemiche della settimana e stavolta il non fermarsi è un obiettivo più che un’occasione.

Sarri fa ruotare i suoi uomini e tiene inizialmente a riposo tutti gli spagnoli: Reina, Patric, Luis Alberto, Moro, Pedro e il falconiere Bernabè.

Nel Marsiglia Sampaoli si affida a Under, Milik e Lirola nel tentativo di vendere la partita anche per un programma di Carlo Conti o Amadeus.

Nonostante il forcing finale dei biancocelesti, la gara termina a reti bianche: finisce sempre così quando si affrontano destra e sinistra.

 

***

 

NAPOLI-LEGIA VARSAVIA

Allo stadio Maradona arriva il Legia Varsavia, 15esimo nel campionato polacco ma in testa al girone a punteggio pieno e con zero gol subiti, a dimostrazione che in Europa non esistono partite facili. Ad eccezione di quelle con la Roma.

Dopo un lungo dominio, al 76’ si sblocca il match con un fantastico gol di Insigne che, a 30 anni, scopre il tiro dritto.

Raddoppia Osimhen e la chiude Politano: il Napoli termina con 28 tiri, 18 calci d’angolo, quasi il 70% di possesso palla e la sensazione che Meret venga preferito a Ospina solo quando in porta ci potrebbe stare anche un portaombrelli.

Cresce l’ottimismo della squadra partenopea per il cammino in Coppa ma bisogna comunque rimanere prudenti: dalla prossima torna Mario Rui.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.