Road to Saint Petersburg #3, Liverpool-Milan

Il Milan torna final-uh, scusate un secondo, si è bloccato.

Un secondo eh.



Ecco, è riparti…no, sta caricando.

Sta caricando.

Carica.

Ora arriva.
Un attimo, stacco e riattacco.


Ok.

Il Milan torna finalmente a giocare in Champions League dopo un’attesa che sembrava non finire mai, anche per colpa dei server di Infinity+.

I rossoneri sfidano il Liverpool ad Anfield e l’inizio è tutto a favore dei padroni di casa che quasi in modo ironico, camminano letteralmente da soli.

I Reds partono a ritmi altissimi e sprecano così tante occasioni nei primi minuti, tanto che al nono è lo stesso Tomori a buttarsi in porta il pallone pur di porre fine alle sofferenze del Milan.

La squadra di Klopp mette all’angolo gli avversari e si guadagna un calcio di rigore poco dopo: sul dischetto va Salah ma Maignan compie un miracolo sia sull’egiziano che sulla respinta, fra le urla dei tifosi del Milan e della dirigenza che ha già paura di perderlo a zero.

I rossoneri soffrono tremendamente ma alla fine del primo tempo accade l’incredibile: Rebic segna al termine di una splendida azione e un minuto dopo Brahim Diaz trova l’1-2 dopo un contropiede fulminante.
Il Milan va quindi negli spogliatoi in vantaggio con Pioli che cerca ossessivamente le telecamere di “Scherzi a Parte”.

La ripresa si apre con Kjaer che segna il terzo gol purtroppo in fuorigioco, in quella che sarà la svolta della partita. Sul ribaltamento di fronte Salah segna battendo un Maignan lento nell’uscita, forse convinto si trattasse di un altro calcio di rigore.

Il Liverpool prende il sopravvento e poco dopo è Jordan Henderson a trovare uno splendido gol per riportare avanti i suoi con un destro di controbalzo, tanto per ricordare ai milanisti quanto odino Gerrard.

I rossoneri non ne hanno più e non riescono più a recuperare, nonostante gli ingressi nel finale di Giroud e del giovane Daniel Maldini, sotto gli occhi di un Paolo commosso anche perché conscio che a breve dovrà iniziare la trattativa per il ritocco della paghetta.

Finisce 3-2 per il Liverpool ma il Milan ha dimostrato di essere una squadra da Champions e può guardare con ottimismo al futuro. Perché la prossima partita è contro la Juventus.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.