Road to Lyon #10

LAZIO-SALISBURGO

***

La Lazio affronta la sfida al Salisburgo consapevole di avere tutto quello che serve per andare in semifinale: non giocare contro una spagnola.

I biancocelesti partono forte e passano in vantaggio con Lulic, ma alla mezz’ora l’arbitro concede un rigore molto dubbio agli ospiti, solo per vedere la reazione di Inzaghi dopo una decisione arbitrale controversa ma senza VAR.

La risposta della Lazio non si fa attendere e al quarto della ripresa passa in vantaggio con Parolo che segna di tacco, dimostrando definitivamente di avere i piedi montati al contrario.

Gli austriaci trovano per la seconda volta il pareggio con il giapponese Minamino, entrato da pochi secondi e abile a sfruttare il fatto che i difensori laziali stessero ancora ridendo per il nome.

A rimettere le cose a posto ci pensano gli uomini più attesi, Felipe Anderson e Immobile, che segnano 2 gol in pochissimi minuti e permettono alla squadra di Inzaghi di guardare al ritorno con la certezza di avere quasi chiuso la pratica qualificazione. Proprio come Juventus e Roma.

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.