Road to Kiev #7

SHAKHTAR DONETSK-ROMA

I giallorossi recuperano sul filo di lana l’influenzato Florenzi che, dopo numerose prestazioni grigie in campionato, ce la mette tutta per esserci e collezionarne una grigia anche in Champions.

Tuttavia la Roma parte bene e crea numerose occasioni da gol, ma la palla arriva a Under solo al 41′. Il ragazzo turco segna e dimostra ancora una volta di avere la caratteristica giusta per giocare bene nella Roma, squadra spesso distratta da giornali e radio locali: non capire l’italiano.

Nel secondo tempo, i brasiliani terribili dello Shakhtar ritrovano motivazione, ricordando cosa li ha portati a giocare alle rigide temperature ucraine: gli spalti sono pieni di figa.

Il gol del pari arriva su strafalcione di Florenzi che, sbagliando clamorosamente posizione, compromette il suo passaggio alla Juventus.

Dopo il raddoppio ucraino su calcio di punizione, è a sorpresa Bruno Peres a salvare la Roma a tempo scaduto con un intervento in scivolata che ha fatto esclamare a più di un tifoso romanista: “daje che magari adesso qualcuno se lo compra”.

Alla luce del risultato finale, va considerato che sono trascorsi 10 anni dall’ultima qualificazione della Roma ai quarti di Champions, perciò non sarà di certo un problema quando diventeranno 11.

(immagine: https://www.ilposticipo.it/)

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.