Road to Euro 2020: Armenia-Italia

Gli Azzurri ricominciano il cammino verso la qualificazione agli Europei consci di essere capitati in un girone composto da squadre di scarso livello. Compresa l’Italia.

La squadra di Mancini però parte male: Barella perde il pallone (essendosi dimenticato cosa fosse viste le panchine con Conte) e l’Armenia va in vantaggio con Karapetian che in contropiede brucia Bonucci sfregandogli la barba contro la pelata.

L’Italia reagisce e trova il pareggio con Belotti che con abilità straordinaria segna su assist di Emerson a porta vuota. Sembra facile ma ricordiamoci che è Belotti.

Svolta della gara a fine primo tempo, col rosso a Karapetian. Bisogna però essere onesti e dire che l’attaccante armeno non meritava il secondo giallo per aver colpito Bonucci. Meritava un premio.

Nella ripresa però l’Armenia sopperisce all’inferiorità numerica grazie a ottime prestazioni individuali come quelle di Chiesa e Bernardeschi.

Dopo aver sprecato tanto, gli Azzurri passano con Pellegrini e poi chiudono la partita con un autogol del portiere che preferisce buttarsi il pallone in rete da solo pur di non subire una doppietta da Belotti.

Anche se non brillando, l’Italia vince e si avvicina alla qualificazione all’Europeo. Da lì in poi Mancini potrà concentrarsi sul naturalizzare più giocatori possibili.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.