Il 2015 dalla A(ru) alla Z(enga)

La fine dell’anno è il momento giusto per guardarsi indietro e anche noi, come Banca Etruria, vogliamo fare un bilancio onesto e corretto del 2015 che volge al termine.

***

A
Aru, Fabio
– Secondo al Giro d’Italia, primo alla Vuelta Espana. E solo perché ha perso le chiavi della macchina.

B
Benitez, Rafael
– Ha finalmente dimostrato di poter far giocare male anche squadre di livello europeo. Nel 2016 si dedicherà all’ambizioso progetto di farsi eliminare dalla Roma.

C
CR7
– Cristiano Ronaldo è diventato il più prolifico giocatore a non aver vinto nulla in un anno solare.

D
Donnarumma, Gianluigi
– La nota lieta del Milan 2015 e di Raiola per il prossimo ventennio. Il continuo paragone con Buffon potrebbe mettergli pressione, ma mai quanto alla sua ragazza.

E
Europei di Basket
– Per qualche settimana, l’Italbasket ha fatto sognare tutti i tifosi azzurri, ricordando l’Italia del calcio. Ma alla fine è uscita a testa alta, ricordando l’Italia del rugby.

F
FIFA
– Nel 2015 è stata travolta da un caso di corruzione talmente dilagante che in FIFA2016 per poter giocare il mondiale devi corrompere un dirigente della Electronic Arts.

G
Garcia, Rudi
– Dopo anni di “vorrei ma non posso”, questo sta finalmente per essere l’anno del “potrei ma non riesco”.

H
Higuain, Gonzalo
– Se il Napoli domina in Europa League lo si deve a lui. Infatti se a maggio avesse segnato il rigore contro la Lazio oggi sarebbe in Champions.

I
Inzaghi, Filippo
– Il 2014 ci aveva fatto dubitare che fosse un allenatore da Milan, ma nel 2015 ha smentito tutti: non è proprio un allenatore.

J
Juventus
– Dopo la sconfitta in finale di Champions League ha deciso di provare a cambiare volto alla squadra. Farsi eliminare agli ottavi fa meno male.

K
Kondogbia, Geoffrey
– La telenovela del mercato estivo 2015 è stato l’uomo che ha cambiato il volto dell’Inter. È bastato metterlo in panchina.

L
Lorenzo, Jorge
– Nel 2015 ha vinto il suo terzo titolo in motoGP grazie ad un perfetto feeling con la moto. Precisamente con la Honda di Marquez.

M
MSN
– Sta per Messi, Suarez e Neymar, un attacco così devastante che la Catalogna sta pensando di giocarsi l’indipendenza a calcio.

N
Nuoto, mondiali di Kazan
– Paltrinieri vince i 1500, Ruffini i 25 km, dimostrando che quando toccherà a noi dover emigrare in Africa saremo più preparati.

O
O Generosa
– Se le ragadi anali fossero una canzone, sarebbero questa. L’inno di Allevi è così brutto che per ravvivarlo si sta pensando di farlo cantare a Del Neri.

P
Pechino, Mondiali di atletica
– Bolt vince tre ori. E solo durante lo stretching.

Q
Qualificazioni Euro 2016
– Finalmente un allenatore italiano riesce a portare agli Europei la nazionale, vincendo e convincendo: complimenti a De Biasi.

R
Rossi, Valentino
– Perde il mondiale all’ultima gara, ma da tutta Italia arrivano incitamenti a non mollare. Proprio come ad un qualunque interista.

S
Star Wars
– Non c’entra un cazzo con lo sport, ma siccome ormai è dappertutto, noi non volevamo essere da meno.

T
Taechaubol, Bee
– Doveva comprare il Milan ad Agosto, a Settembre, poi entro Natale. A Gennaio 2016 finalmente sapremo se a Marzo deciderà se acquistarlo entro Giugno.

U
US Open
– Grazie alla finale tutta italiana, Flavia Pennetta e Roberta Vinci riescono in un’impresa storica: far parlare di tennis i principali organi di stampa.

V
Vettel, Sebastian
– Il suo arrivo in Ferrari fa subito dimenticare ai tifosi Fernando Alonso. Ma mai quanto l’arrivo di quest’ultimo in McLaren.

W
Warriors, Golden State
– Dopo 40 anni tornano a vincere un titolo NBA grazie a Steph Curry, l’uomo che dominerà la lega fino all’avvento del prossimo che dominerà la lega.

X
Xenofobia
– Resta presente nel nostro calcio. Come requisito per diventare presidente della Figc.

Y
Yang, Sun
– Pluridecorato nuotatore cinese, ai mondiali si è ritirato poco prima della finale dei 1500 dopo un misterioso litigio con la squadra brasiliana. Ma lui continua a giurare che da dietro sembrava proprio una gnocca.

Z
Zenga, Walter
– Dopo anni come allenatore all’estero, nel 2015 è tornato in Italia ottenendo un risultato a dir poco clamoroso: far rimpiangere Mihajlovic a qualcuno.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.