pagellone

Il pagellone settimanale – 31/10-06/11

VOTO 10: FRANCESCO BAGNAIA – Vince il titolo in MotoGP tredici anni dopo l’ultimo di Valentino Rossi, attirandosi i complimenti di tutti e l’attenzione dell’Agenzia delle Entrate.

VOTO 9: VICTOR OSIMHEN – È uno dei rari casi in cui si torna da un infortunio davvero più forti di prima.

VOTO 8: REBECA ANDRADE – La giovane brasiliana è la nuova campionessa mondiale di ginnastica artistica. Decisivi i punti ottenuti al volteggio con la perfetta esecuzione di una simulazione di Neymar.

VOTO 7: DANIEL MALDINI – Segna uno splendido gol contro il Milan, convincendo il padre Paolo a un accordo di sponsorizzazione con la Durex.

VOTO 6: OLIVIER GIROUD – Risolve la sfida contro lo Spezia e decide di concedersi un martedì sera di vacanza.

VOTO 5: PIETRO PELLEGRI – Si è fatto male in meno tempo di quanto ne serva per leggere questa frase.

VOTO 4: GERARD PIQUÉ – Dopo tanti anni ha deciso di lasciare il calcio. Per uno sport più giovane.

VOTO 3: SIMONE INZAGHI – Sta cercando di risolvere il problema degli scontri di vertice allontanandosi dal vertice.

VOTO 2: COPPA DEL MONDO DI SCI – Sette delle prime otto gare in calendario sono state cancellate e sostituite nelle stesse località da gare di surf.

VOTO 1: ROGER IBANEZ – Si è dimostrato il perfetto vice Milinkovic-Savic, fornendo l’assist decisivo a Felipe Anderson.

VOTO 0: GIANNI INFANTINO – Ha scritto alle 32 partecipanti ai Mondiali in Qatar chiedendo di pensare al calcio e non alle battaglie ideologiche. Almeno finché non discriminano i pelati.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.