Le pagelle del girone di andata

ATALANTA 7

Un ottimo percorso in campionato, in parte offuscato dalle ultime partite e dall’eliminazione dalla Champions, ma è colpa di arbitri, VAR, campi non adeguati, terremoto, tremenda inondazione e cavallette, non è stata colpa di Gasperini, lo giuro su Dio.

BOLOGNA 7

La scoperta che da regolamento si può anche non prendere gol in ogni partita ha rappresentato una svolta.

CAGLIARI 4

Nonostante giocatori sulla carta di buon livello, la squadra appare spenta e vuota, tanto che Mazzarri è così demotivato da non aver ispirato nemmeno un meme.

EMPOLI 7,5

La squadra di Andreazzoli sta facendo miracoli: gioca bene, è nella parte sinistra della classifica e ha segnato 30 gol con in rosa Cutrone e Pinamonti.

FIORENTINA 7,5

Con un ottimo girone di andata ha raggiunto due obiettivi che un anno fa sembravano impossibili: lottare per l’Europa e avere un giocatore che la Juventus non può permettersi.

GENOA 4

Sta soffrendo il fatto di essere partito già con Ballardini allenatore.

INTER 8

È campione d’inverno e agli ottavi di Champions League nonostante le cessioni e l’addio di chi se n’è andato perché gli obiettivi della società non erano quelli di uscire dalla Conference League.

JUVENTUS 4,5

Basti dire che uno dei migliori è stato Bernardeschi.

LAZIO 5,5

La squadra fa fatica a capire le idee di Sarri, anche grazie al carattere del mister che pare abbia avuto screzi perfino con l’aquila Olimpia per i suoi movimenti sull’Olimpico.

MILAN 7,5

Si è confermato un gruppo competitivo e molto unito, al punto che per fare sentire più giovane Ibrahimovic si stanno infortunando a turno un po’ tutti.

NAPOLI 7

Dopo un inizio strepitoso ha avuto diverse battute d’arresto, anche a causa degli infortuni di Anguissa, Koulibaly e Oshimen, che hanno portato all’accusa di razzismo per la malasorte.

ROMA 5,5

Grazie alle qualità e all’esperienza dell’allenatore la squadra sta facendo un campionato molto migliore di quanto la rosa scarsissima gli permetterebbe. Almeno secondo l’allenatore.

SALERNITANA 4

La difficoltà nel trovare un acquirente si ripercuote sulle prestazioni in campo, che a loro volta si ripercuotono sulla difficoltà nel trovare un acquirente.

SAMPDORIA 6

Le vicende societarie possono aver destabilizzato la squadra e tolto certezze ai giocatori, ma mai quanto le ottime prestazioni di Candreva.

SASSUOLO 5,5

Ha sofferto l’addio di De Zerbi e non è riuscito a fare il salto di qualità, ma siamo certi che la Finanza non indagherà sulle prossime plusvalenze derivanti dalle cessioni di Scamacca e Raspadori.

SPEZIA 5,5

Gli evidenti problemi della squadra causeranno ai tifosi un Natale pieno di preoccupazione, ma la clausola che permette di esonerare Thiago Motta dopo il 31/12/2021 senza pagare la penale causerà un capodanno pieno di gioia. A patto che non arrivi Giampaolo.

TORINO 6

Con Juric ha finalmente trovato grinta, compattezza e qualcuno che riesca a mandare a fanculo Cairo.

UDINESE 6

Continua a funzionare la tecnica di scegliere gli allenatori tramite sorteggio.

 VENEZIA 7

Con un campionato al di sopra delle aspettative la squadra smentisce il luogo comune “Venezia è bella, ma non ci giocherei”.

 VERONA 7

I gialloblù hanno sfruttato l’esplosione di Simeone e il fatto che Tudor in un anno da vice-Pirlo abbia imparato tutti gli errori da evitare su una panchina di Serie A.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.