Il meglio delle coppe europee (5.11.2021)

La particolare esultanza con cui Dybala si è sdraiato in mezzo al campo non era un omaggio a Platini, ma a Cuadrado.

Con i 121 “calma” pronunciati durante la sfida con lo Zenit, Allegri sale al secondo posto superando il Dalai Lama, dietro solo all’irraggiungibile Mahatma Gandhi.

Dopo aver subito due gol nei minuti di recupero, Gasperini ha iniziato la sua battaglia contro gli orologi.

Nella sfida contro il Benfica Lewandowski ha segnato tre gol, ma ha sbagliato un rigore, quindi per lui niente Pallone d’Oro.

Quando ha parato il rigore a Silva, Donnarumma ha sbagliato di nuovo e credeva che la partita fosse finita.

Il movimento con cui Barella si getta a terra prima del tiro di Brozovic fa ancora parte dei postumi della sbronza post Europei.

Dopo la vittoria di Varsavia, il Napoli è in testa sia in campionato che in Europa League. Speriamo i tifosi non siano scaramantici.

Il rigore di Acerbi è stato l’ennesimo caso in cui la Lazio è stata punita per un uso sbagliato del braccio destro.

Dopo il 2-2 col Bodø/Glimt, Mourinho si è lamentato per la mancata assegnazione di due rigori. MA QUINDI LI VOLETE O NO???

La prima di Conte sulla panchina del Tottenham è stata una vittoria con espulsioni e grande sofferenza in una competizione europea. Praticamente un Greatest Hits.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.