Road to Istanbul #11, Ferencvaros-Juventus

Dopo la brutta sconfitta contro il Barcellona, la Juventus ha bisogno di trovare una convincente vittoria in Champions League e quale momento migliore se non quello in cui gli occhi del mondo sono concentrati su altro?

I bianconeri giocano sul campo del Ferencvaros e passano dopo pochissimi minuti: Cuadrado scappa sulla fascia in modo da allontanarsi il più possibile dalla sua difesa, mette in mezzo e Morata è lestissimo a ribadire in rete dopo essere scattato dalla sua area di rigore per evitare il fuorigioco.

Escludendo una grande occasione per Ronaldo, dopo il vantaggio juventino i ritmi crollano e la partita fa così cagare da costringere Artur alla sostituzione durante l’intervallo per problemi intestinali.

La svolta arriva al sessantesimo, quando CR7 serve McKennie che lascia sfilare e Morata è bravissimo a segnare ancora trovando un’altra doppietta europea, chiudendo la partita e aggiudicandosi Wisconsin e Michigan.

Da quel momento in poi per la Juventus è una formalità, Dybala subentra a Morata e nel giro di pochi minuti trova anche lui due gol mostrando grande intesa con il suo partner d’attacco: il portiere del Ferencvaros.

Prima del fischio finale arriva la rete della bandiera dei padroni di casa ma la sostanza non cambia, con la squadra di Pirlo che vince 4-1 e lascia l’Ungheria con una certezza in più. Barcellona a parte, è in un girone di squadre di merda.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.