Road to Istanbul #10, Atalanta-Liverpool

L’Atalanta arriva alla prova più difficile del suo girone di Champions ospitando i campioni d’Europa in carica del Liverpool.
Come?
Ma chi?
Il Bayern Monaco? Quando?
Pensavo fosse successo tre anni fa…
Madonna, il tempo ormai non ha più significato.

Comunque, i bergamaschi sfidano i Reds e la partita inizia subito a ritmi altissimi con Diogo Jota che dopo novanta secondi sciupa una buona occasione davanti a Sportiello. Speriamo non sia uno di quegli attaccanti che si deprime al primo errore.

I Reds passano proprio con il portoghese che nel giro di diciassette minuti porta i suoi sul 2-0 grazie a un uno-due micidiale quasi quanto quello rifilato da Gasperini a Mojica nell’intervallo per come ha giocato.

L’Atalanta torna nella ripresa sperando in una nuova rimonta come quella con l’Ajax e l’incontro rimane divertentissimo con occasioni da una parte e sempre da quella parte.

Il Liverpool infatti dilaga: Salah e Mané firmano il poker mentre il quinto gol è ancora di Diogo Jota che completa la sua tripletta e si porta a casa Palomino.

Gasperini alza bandiera bianca facendo diversi cambi ma lasciando in campo Zapata che per tre volte va vicino al gol della bandiera e al fischio finale chiede a Ilicic il numero del suo analista.

Brutta caduta per l’Atalanta che però anche l’anno scorso subì una goleada dai campioni d’Inghilterra e riuscì a rialzarsi. Nella speranza sia l’unica cosa che si ripeterà.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.