Match program, Lazio – Milan

PRESENTAZIONE

Il big match della tredicesima giornata di campionato può essere decisivo per la qualificazione alla prossima Champions League. Dell’Inter.

Le due squadre sono le contendenti per il quarto posto in classifica grazie al decisivo lavoro di chi sta in panchina: Di Francesco.

Lazio e Milan si sfidano all’Olimpico, con i biancocelesti che vogliono provare finalmente a battere una grande e i rossoneri che vogliono fingere di esserlo.

Viste le tante assenze del Milan, la Lazio parte favorita ma Inzaghi deve fare attenzione alle molte insidie di questa partita come Immobile che può pensare di giocare ancora con la Nazionale.

PROBABILI FORMAZIONI

Milinkovic-Savic sarà regolarmente in campo, avendo superato l’affaticamento muscolare, ma forse non l’amnesia che gli ha fatto dimenticare come si gioca a calcio.

Caicedo sta smaltendo un risentimento all’adduttore, ma farà di tutto per esserci: quale attaccante si perderebbe una partita contro una difesa come quella attuale del Milan?

L’attacco però sarà guidato da Immobile, reduce come Acerbi da un’esperienza in Nazionale in cui entrambi hanno fatto di tutto per mantenere la porta inviolata.

Il Milan ha così tanti assenti in difesa che Maldini si è allenato con la squadra tutta la settimana in vista di un possibile impiego.

La rosa rossonera è infatti letteralmente disastrata. E questo solo per la presenza di Bertolacci.

La lista degli infortunati è lunghissima: Caldara per la lesione al tendine d’Achille, Biglia per un problema al gemello mediale, Musacchio per una lesione al crociato, Romagnoli per un dolore al polpaccio, Bonaventura per l’operazione al ginocchio e a me è venuta la tendinite solo a scrivere questo elenco.

Gattuso starebbe pensando di schierare una difesa a tre, con Zapata unico centrale di ruolo. In questo caso sarebbe indispensabile anche la presenza di Reina accanto a Donnarumma.

Inzaghi sta mettendo a punto una tattica per mandare in confusione il Milan: per tutta la partita farà trasmettere dagli altoparlanti dello stadio i discorsi di Lotito.

STATISTICHE E CURIOSITÀ

Pare che in estate Milinkovic-Savic sia stato a un passo dal Milan. Ma ai rossoneri è parsa folle la pretesa di comprare anche il fratello portiere.

La partita d’andata dello scorso anno finì 4-1, con il Milan costretto a subire le onte della tripletta di Immobile e del gol della bandiera di Montolivo.

Il ritorno invece fu deciso da un contestato gol di Cutrone che probabilmente segnò dopo aver fatto infrazione di passi.

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.