Match program, Milan – Juventus

PRESENTAZIONE

Si affrontano due squadre che arrivano da una serie positiva in campionato, serie che per il Milan dura da 7 giorni, per la Juventus da 7 anni.

 

I rossoneri infatti paiono essersi ripresi dopo il derby e in una settimana Gattuso ha conquistato 9 punti, più degli allenatori precedenti nell’intero periodo sulla panchina del Milan. La svolta pare essere stata il cambio di modulo, con l’inserimento accanto a Higuain di un’altra punta, giovane e italiana, considerata da molti l’erede di Pippo Inzaghi: Romagnoli.

 

La Juventus, con 31 punti in 11 giornate, ha ottenuto la seconda ottima partenza stagionale, dopo quella di Sturaro in estate. Se continuerà con questo ritmo, Allegri potrebbe riuscire a battere il record di Conte, facendo più di 102 punti in Italia, senza vincere un cazzo in Europa.

 

CURIOSITÀ’ E STATISTICHE

 

A prescindere dalla classifica, la sfida tra Milan e Juventus è sempre stata caratterizzata da incertezza ed è impossibile fare un pronostico. Fa eccezione la sfida del 28 maggio 2003, quando le due squadre giocarono la finale di Champions League.

 

La Juventus ha un giorno e 10 minuti di riposo in più del Milan, avendo terminato la sua ultima partita alle 22:35 di mercoledì, l’80esimo della sfida con lo United.

 

Precedenti: per sapere chi ha vinto gli ultimi due Milan-Juventus di campionato, basta prendere la squadra che non aveva in rosa Bonucci.

 

Una delle partite più importanti fu quella del febbraio 2012, quella del gol fantasma di Muntari, caratterizzata da polemiche violente perché per i decenni a venire costringerà tutti a ricordarsi di Muntari.

 

PROBABILI FORMAZIONI

 

Per il Milan le assenze sono così numerose che la stagione di Montolivo è a una svolta: con tutti quegli infortunati, potrebbe non trovare posto nemmeno in tribuna. Secondo Milan Lab comunque, la quantità di problemi fisici dei giocatori rossoneri diminuirebbe notevolmente se solo durante gli allenamenti Gattuso smettesse di giocare la partitella. Nonostante qualche acciacco, Higuain vuole esserci a tutti i costi, per dimostrare alla dirigenza bianconera che la Juventus può vincere anche con lui e Ronaldo in campo contemporaneamente.

 

Allegri recupera alcune pedine fondamentali: Cancelo dovrebbe impedire a De Sciglio l’autogol dell’ex, mentre il ritorno di Mandzukic relegherà in panchina Cuadrado, aumentando di 8-10 minuti il gioco effettivo. A centrocampo troverà posto Khedira, con Bentancur pronto a subentrare al momento dell’infortunio del centrocampista tedesco. In attacco sempre presente Ronaldo, che dopo aver mostrato gli addominali al gol contro il Manchester United sta pensando a cosa mostrare in caso di doppietta.

 

Al centro della difesa sarà sicuramente titolare Bonucci. Ancora da definire per quale delle due squadre.

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.