Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo nasce da una serie di addominali e un tubetto di gel a Funchal, oggi Ronaldville, nell’ospedale che oggi porta il suo nome, situato nell’omonima via.

La madre Maria Dolores, legata in gioventù a un componente dei Gipsy Kings, porta a termine eroicamente una difficile gravidanza, in cui il feto scalcia in modo straordinario.
Il nome Cristiano è dovuto alla fede cristiana della madre mentre il secondo nome fu scelto in onore di Ronald Reagan, così da farlo stare sul cazzo già da piccolo alla maggior parte della gente.

Dotato di ottima tecnica individuale, è bravissimo nel saltare l’uomo, soprattutto quando si tratta di un agente del fisco.
Nel 2002 l’allenatore dello Sporting Lisbona decide di farlo esordire in prima squadra durante una partita contro l’Inter, per farlo iniziare con qualcosa di semplice.
A fine partita chiede la maglietta a Di Biagio e la appende in camera con la scritta “Mai tirare i rigori come questo qua”.

Nel 2003 viene acquistato dal Manchester United, dove Ferguson intravede in lui le potenzialità per sostituire Beckham nel ruolo di ala destra e fotomodello.
Il passaggio in Inghilterra non si rivela facilissimo per il diciottenne, soprattutto considerato che aveva appena preso la patente.
Dopo un primo periodo di ambientamento, Ronaldo si adatta perfettamente al gioco inglese, trovando un gel che resiste anche sotto la pioggia.

Nel 2008, con la maglia del Manchester United supera il record stagionale di reti di George Best. Facile, da astemi.
Nella stagione 2007/2008 è capocannoniere in Premier e Champions e le vince entrambe, dimostrando che un double può essere molto prestigioso, se non comprende la Coppa Italia.

Nel 2009 si trasferisce al Real Madrid, che lo blinda con una clausola da un miliardo, che si scoprirà però essere valida solo per le squadre forti.
Nella sua prima stagione in Spagna a causa della presenza di Raul, passa da CR7 a CR9, cosa che gli sarà molto utile al momento di contare gli scudetti della Juventus.

Coi Blancos ottiene una serie incredibile di titoli di squadra e individuali, al punto che per quanto riguarda il suo palmares, facciamo prima a dire che non ha mai vinto la Coppa delle Coppe, la Mitropa Cup e il Torneo Anglo Italiano.
A luglio 2018 la Juventus lo acquista dal Real Madrid per 100 milioni di euro, sperando che ci sia anche una Champions in omaggio.

Cristiano Ronaldo non si è distinto solo con le squadre di club, ma ha portato il Portogallo a un traguardo che pareva davvero impossibile: avere un centravanti che segna.
In carriera ha collezionato cinque Palloni d’oro. A riprova del fatto che comunque sia un po’ tamarro.

CURIOSITÀ

Nell’ottobre del 2013 ha lanciato la sua linea di intimo che si chiama “Ecco come si riducono quelli che mi devono pagare”.

Ossessionato dall’allenamento e dal fisico, ha scolpito nei propri addominali una tartaruga talmente perfetta che quando è stagione va anche a deporre le uova in spiaggia.

È stato calcolato che ogni suo post sponsorizzato sui social, gli vale almeno € 300.000. Capite quanto sarebbe importante, se condividesse questo post?

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.