Italia – Israele, le pagelle

BUFFON 6,5 – Smentisce tutti quelli che dicono che deve smettere: nel campionato israeliano può giocare tranquillamente altri 5-6 anni.

CONTI 5 – Non riesce a fare un cross decente che sia uno, dimostrando di poter sostituire perfettamente Abate anche in nazionale.

dal 49’ ZAPPACOSTA 7 – Dimostra di avere tutto quello che serve a questa Nazionale: essere allenato da Conte.

BARZAGLI 6 – Lontano dalla migliore condizione, pare giocare con poca tranquillità, ma provateci voi con Astori di fianco.

ASTORI 5 – Prova a sostituire Bonucci al meglio, tanto che sul finire della partita commette un errore clamoroso che avrebbe potuto costare il pareggio.

DARMIAN 6 – Stanco di essere considerato un terzino che non sa crossare, prova a giocare più avanzato, dimostrando di poter anche essere un’ala che non sa crossare.

VERRATTI 5 – Sta giocando così male che Raiola lo darà in omaggio a chi acquista il fratello.

dal 90’ MONTOLIVO SV – Ventura lo fa entrare all’ultimo minuto per cercare di convincere l’arbitro a non concedere recupero.

DE ROSSI 5 – Il modulo lo penalizza, lasciandolo troppo esposto in mezzo al campo: così se picchia un avversario, si vede subito.

CANDREVA 6,5 – Ventura deve avergli detto “prova a tirare ogni tanto”, perché indovina almeno un paio di cross.

dal 86’ BERNARDESCHI SV – Entra negli ultimi minuti per sostituire Candreva e ha il merito di sostituire Candreva.

IMMOBILE 6,5 – Anche dopo una brutta prestazione, segna una rete fondamentale per gli azzurri, che senza questa vittoria non avrebbero la possibilità di fare figure di merda in palcoscenici importanti.

BELOTTI 5,5 – Lotta, pressa e si impegna come se fosse un difensore. E sotto porta calcia allo stesso modo.

INSIGNE 5 – Con la partita di stasera dimostra che sono due le maglie numero 10 azzurre che non merita di indossare.

VENTURA 5,5 – Ottiene il massimo col minimo, ovvero allenare la Nazionale pur non vincendo niente col Torino.

(immagine: http://www.repubblica.it)

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.