MotoGP 2016 – Le Pagelle

Quest’anno non ci sono state polemiche, quindi per noi il motomondiale è stata una noia mortale, ma ci teniamo comunque a dare i voti ai protagonisti della motoGP 2016.

***

MARC MARQUEZ – HONDA HRC REPSOL – 10
Vince il mondiale con merito sfruttando al meglio la tattica tentata da Rossi nel 2015: andare sempre a punti e guardare il principale avversario che cade in modo stupido.
Non avendo più nulla perdere, nelle ultime gare compie diverse sciocchezze, ma mai quanto lo scorso anno.

VALENTINO ROSSI – YAMAHA RACING MOVISTAR – 7.5
Nel mondiale 2015 è arrivato davanti a Marquez, che era il campione in carica, ma è arrivato secondo. Quest’anno è arrivato davanti a Lorenzo, che era il campione in carica, ma è di nuovo arrivato secondo.
Fossi in lui l’anno prossimo proverei a fare gara sul terzo.

MAVERICK VIÑALES RUIZ – SUZUKI ECSTAR – 7
Ha vinto la sua prima gara in motoGP dimostrando di essere entrato di diritto fra i top riders che possono guardare da vicino le vittorie di Marquez.
L’anno prossimo prenderà il posto di Lorenzo in Yamaha, quindi toccherà a lui far incazzare Valentino quando gli arriverà davanti.

ANDREA IANNONE – DUCATI TEAM – 6.5
Il 2016 è stato un anno incredibile per lui: oltre ad aver vinto la sua prima gara in motoGP si è pure fidanzato con Belen. In realtà molti sono ancora convinti che si tratti di una bufala, mentre altri avanzano dubbi pure sul fidanzamento con Belen.

ANDREA DOVIZIOSO – DUCATI TEAM – 6
Dopo la sua prima vittoria in motoGP nel 2009, torna sul gradino più alto del podio quest’anno a Sepang
fra lo stupore degli addetti ai lavori: “Ma davvero ne aveva già vinta una?”.
È stato confermato in Ducati anche per il 2017, a condizione che non vinca mai più, altrimenti Lorenzo potrebbe innervosirsi.

DANIEL PEDROSA – HONDA HRC REPSOL – 5
Anche quest’anno è riuscito a vincere una gara, ma vabbè, in questo 2016 ci è riuscito pure Jack Miller.
Ha finito la stagione in infermeria, posto che ormai frequenta così spesso che pare gli abbiano consegnato le chiavi di riserva della clinica mobile.

JORGE LORENZO – YAMAHA RACING MOVISTAR – 4
Il campione del mondo 2015 ha avuto un’annata deludente, ma sulla moto ha confermato comunque di essere un gatto: quando vede l’acqua entra nel panico.
Si dice che il suo obiettivo stagionale fosse rendere il favore a Marquez, ma che Valentino Rossi abbia deciso di suicidarsi prima solo per fargli un dispetto.

(immagine: http://www.lifestylemadeinitaly.it/)

Alla domanda su chi ha ispirato maggiormente la sua giovinezza risponde con Michael Jordan, Wayne Rainey e Gilles Villeneuve, ma solo perché Moana ci ha lasciato troppo presto. Nel 2008 ottenne il giro veloce sul circuito Ikea in 4’ e 32’’, sostenuto dagli applausi scroscianti dei presenti e dagli insulti della moglie.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.