7 domande sull’Inter a Nicola Savino

Abbiamo fatto 7 domande sull’Inter a Nicola Savino, colui che con la sua simpatia ogni domenica vi ricorda che non avete né Sky né Mediaset Premium.

1) Uno dei problemi storici dell’Inter sono le fasce, ultimamente soprattutto quella da capitano. Secondo te è stato sbagliato darla a un giovane ancora immaturo come Icardi oppure dopo Ranocchia vale tutto?
«Non ci sono più i capitani di una volta prendi la scena di Reggio Emilia dopo la famigerata Sassuolo-Inter del libro di Icardi in cui Maurito scagliava maglietta e pantaloncini suoi e di Guarin in curva . Zanetti non l’avrebbe mai fatto, prima le faceva stirare e piegare per benino da sua moglie Paula, poi le consegnava uno a uno con la sua bella riga di lato.»

2) Moratti veniva spesso preso in giro per gli acquisti sbagliati, ma anche la nuova proprietà non scherza. Quale è stato secondo te il peggiore acquisto che le ultime proprietà «Thohir-Suning hanno fatto? 1) Jovetic; 2) Kondogbia; 3) l’Inter.
Io non ho dubbi, il peggior acquisto della nuova Inter è la maglia sprite, la terza maglia quella verde blu gialla . Ricorda il colore della mia bile dopo una partita qualsiasi di Europa League.»

3) Al momento, il maggiore problema tecnico dell’Inter sembra essere la mancanza di esterni difensivi di livello. Quanto sono imbarazzanti i terzini attuali dell’Inter in una scala da 1 a Gresko?
«Siete maliziosi: è solo tutto connesso al calo di pubblico a San Siro. Quelli sulle fasce sono i più vicini alle gradinate e si sentono molto soli. Più si sentono soli più diventano scarsi, meno gente viene. E via così, circolo vizioso. Vuoi mettere un Maicon con Mou in panca e lo stadio pieno? Pure se la sera prima si era bevuto 8 birre vedeva tutta quella gente e andava come un treno!»

4) Negli ultimi giorni ha tenuto banco il caso Icardi. Comprerai il suo libro oppure i tuoi tavoli hanno le gambe già pareggiate?
«Io tengo la prima edizione nella speranza che diventi il “Gronchi rosa” dell’editoria.»

5) L’obiettivo dell’Inter è quello di ritornare nell’Europa che conta. A tale proposito: è vero che i dirigenti nerazzurri stanno già lavorando per allargare la Champions a 180 squadre?
«Siete dei farabutti, a questo giuoco al massacro non ci sto. Forza inter, per Diana!»

6) Spesso all’Inter i grandi giocatori si trasformano in giocatori scarsi. Per questo ora provano a comprare giocatori scarsi?
«Va detto che ci sono anche degli scarsi (o degli incompiuti) che diamo via e rimangono tali: emblematico il caso Juan Jesus a Roma o Hernanes a Torino.»

7) Ultimamente Icardi è stato al centro di infinite polemiche. Credi che sia uno che non impara dai suoi errori oppure gli presenteresti tua moglie?
«Si è molto parlato degli eccessi della famiglia Icardi, la rolls, la vasca vista San Siro, il palchetto Skybox a San Siro. Io però sono pressoché certo che Wanda non può avere lo stesso numero di borse inutili che ha mia moglie. Per mia moglie una settimana di frequentazione con la famiglia Icardi sarebbe come frequentare un monastero di asceti carmelitani scalzi, ne uscirebbe virtuosa.»

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.