7 domande sul Milan a Giorgio Gherarducci

Abbiamo fatto 7 domande sul Milan a Giorgio Gherarducci, voce storica della Gialappa’s band, tifoso rossonero e uno dei pochi maschi a cui Berlusconi abbia dato volentieri dei soldi.

1) In questi anni il Milan ha vissuto molte difficoltà: Abate, l’addio di grandi giocatori come Ibra e Thiago Silva, l’episodio del gol di Muntari, Abate, gli anni fuori dalle coppe europee, Abate, la finale di Coppa Italia persa ai supplementari, Abate, l’odissea societaria e infine Abate.
Quale deve essere il punto di partenza per uscire da questo lustro buio rossonero?
«Hai dimenticato tutti i derby persi per cazzate fatte da Abate. Allora, il punto di partenza deve essere Abate, che sarà capitano al posto di Montolivo. Quindi i presupposti per continuare male ci sono tutti.»

2) Per ora non si capisce molto bene chi siano davvero i cinesi dietro al Milan e il timore è che ci sia qualche losco figuro che abbia interesse a riciclare denaro sporco.
Credi possa essere un vantaggio mantenere questa continuità col passato?
«Secondo me è una minchiata, però sarebbe un ottimo sistema. Coi cinesi non si sa mai chi è realmente dietro: hai mai visto il funerale di un dirigente calcistico cinese?»

3) Il capitano del Milan di Berlusconi era Baresi, oggi è Montolivo.
Di conseguenza, ritieni plausibile che la nuova fidanzata di Berlusconi sia Iva Zanicchi?
«A parte che credo che ormai Berlusconi le fidanzate per un po’ se le debba scordare, Iva Zanicchi da sola è troppo poco, lui è abituato ad altro, ci si può mettere dentro Patrizia Rosetti e altre due o tre ottuagenarie.»

4) La proprietà cinese sta provando in tutti i modi a riportare Maldini al Milan.
Secondo te chi rischia di più tra Paletta e De Sciglio?
«Tra Paletta e De Sciglio, direi Abate, ricordando che Maldini nasce terzino destro, quindi potrebbe morire terzino destro.»

5) Una volta il Milan schierava Baresi, Maldini e Van Basten, mentre oggi in campo ci sono Paletta, Abate e Bacca.
Pensi che Galliani si lamenterebbe ancora se i rossoneri fossero costretti a giocare al buio?
«Bella domanda. Giocare al buio potrebbe essere un sistema per migliorare lo spettacolo, non a caso il Milan fa migliori risultati la sera che al pomeriggio.»

6) Per un milanista, è quasi naturale guardare dall’altro lato del naviglio. I vostri “cugini” dell’Inter hanno iniziato un nuovo progetto dopo la cessione al gruppo Suning.
Quale credi sia la strada migliore delle due intraprese dalle milanesi: andare a fare figure di merda in Europa o non andarci affatto?
«Diciamo che al progetto dell’Inter manca ancora una cosa per essere completamente sviluppato: acquistare Abate dal Milan.»

7) Oggi al Milan non si parla d’altro che di Donnarumma.
Non credi che dopo quanto successo in passato, per la nuova società sarebbe meglio evitare di giudicare in modo così entusiastico le prestazioni di minorenni?
«Guarda, secondo me la fortuna di Berlusconi è che Ruby non fosse di Raiola, sennò sarebbe costata molto di più. Mi pare gli sia costata 7 milioni ma con Raiola gli sarebbe costata molto di più.»

 

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.