Alex Schwazer

In gioventù pratica per un periodo il ciclismo, ma poi lo abbandona, giudicandolo troppo pulito.
Alle Olimpiadi di Pechino vince l’oro nella 50 km, battendo l’australiano Tallent, il russo Nižegorodov e l’antidoping.
Nel 2012 viene trovato positivo, squalificato per 3 anni e 9 mesi e perde il contratto con la Ferrero, a causa delle tracce di Mars emerse dagli esami.
Anche la fidanzata Carolina Kostner non sapeva nulla del doping: per evitare sospetti lui le aveva fatto credere di avere un’amante.
Dopo questo episodio assume come allenatore il paladino antidoping Alessandro Donati, che prende il posto di un noto farmacista russo.
Viene di nuovo trovato positivo in un controllo del primo gennaio 2016, ma chi ha i valori a posto dopo il cenone?
Viene squalificato per 8 anni, ma c’è chi grida al complotto. I controlli avrebbero evidenziato scie chimiche nel sangue.

(immagine: http://www.linkiesta.it)

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.