Italia – Irlanda, le pagelle

Sirigu 5,5 – Sostituisce al meglio Buffon, invecchiando al posto suo.

Bonucci 5 – Conte gli affida il ruolo di capitano, ma lui non si accontenta e interpreta anche l’iceberg.

Barzagli 5,5 – Si è mostrato insicuro. “Chiellini me lo ricordavo più chiaro”.

Ogbonna 5,5 – Dà buone indicazioni a Conte, che ora sa che contro il West Ham deve fare attaccare il Chelsea dalla sua parte.

De Sciglio 5,5 – Segue alla perfezione le direttive di Conte, che deve avergli ordinato di non sudare.

El Shaarawy S.V. – Entra alla fine di una partita inutile. E si adegua subito.

Thiago Motta 4,5 – È così fermo che nell’intervallo l’hanno annaffiato.

Sturaro 5 – La sua prestazione è talmente modesta che per gli ottavi è stato spostato dall’altro lato del tabellone.

Florenzi 5 – Conte si dimostra un allenatore talmente eccezionale da riuscire dove gli altri avevano fallito: trovargli un ruolo in cui faccia cagare.

Bernardeschi 5 – È un giovane promettente e con questa partita conferma di essere giovane.

Darmian 5 – Torna in campo dopo l’opaca prestazione col Belgio, facendola rimpiangere.

Immobile 5 – Effettivamente meriterebbe più spazio. Contro la Spagna chiederemo panchine con poltroncine più larghe.

Insigne 6,5 – Porta la fantasia necessaria per trovare motivazioni a questa partita.

Zaza 5,5 – La sua prestazione è la migliore risposta alla domanda: “Ma perché Pellè gioca titolare?”

Conte 5 – Riesce finalmente a far combaciare gioco e risultato.

(immagine: http://www.dailymail.co.uk/)

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.