Stephan El Shaarawy

Di padre egiziano e madre svizzera, è soprannominato il Faraone a causa della sua tendenza a finire tutto fasciato.
Grande velocità e capacità di dribbling: queste sono le caratteristiche delle ambulanze che lo trasportano.
Nel 2006 entra a far parte delle giovanili del Genoa, seguendo una scia di Gormiti lasciata appositamente da Preziosi.
Esordisce in serie A a soli 16 anni, ma è costretto a lasciare il campo per un violento attacco di acne.
Poi come ogni giocatore rossoblu con un minimo di talento finisce al Milan, dove dal 2011 al 2015 gioca 4 stagioni: due autunni, un inverno e una primavera.
Stanco di essere riconosciuto solo per un assurdo taglio di capelli, ha lavorato duramente per spostare tutta l’attenzione sulle sue sopracciglia.
Nel gennaio 2016 approda alla Roma, per vedere se è vero che frequentare chi sta peggio di te aiuta a ritrovare se stessi.

Stampa

(immagine: http://www.bola.net)

La redazione di Unfair Play, contro lo sport più ostinato.
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.