Disastro Italia: tutti i motivi del flop

Prandelli non doveva convocare altre punte, altrimenti Balotelli non si sente coccolato e al centro del progetto.

Thiago Motta doveva giocare sempre. La sua posizione in mezzo al campo serve agli altri giocatori per orientarsi, come i marinai con la stella polare.

Darmian doveva giocare male pure la prima. Giocando bene con l’Inghilterra ha illuso tutti che potesse essere il salvatore della patria.

Coi suoi presunti problemi fisici Giuseppe Rossi si tiene sempre libera l’estate. Sbagliato non mandare la visita fiscale.

Invece di spingere per rendere Paletta italiano, si doveva lavorare per far diventare boliviano Cassano.

La stampa non doveva criticare Prandelli. A furia di leggere critiche il C.T. ha smesso di comprare i giornali e non si è accorto che Balotelli aveva fatto un campionato di merda.

Cambiare schema 2-3 volte a partita è poco, bisogna farlo più spesso, per mandare in confusione gli avversari.

Il blocco Juve funziona solo con tutti gli effettivi, lasciare Vidal a casa è stata una follia.

Il capocannoniere del campionato ha faticato tutto l’anno, andava fatto riposare di più.

L’assenza di un terzo piede ci ha costretti a giocare con due sole fosforescenze.

Chiellini non doveva cospargersi la spalla di crema al formaggio.

Per chi non potesse seguirci tramite i social è nato "Unfair Play - Il canale Telegram più ostinato": t.me/unfairplay
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.